Ristorante
La nostra cucina
Pura tradizione Romagnola

La cucina romagnola è ricca di piatti e ricette nate da antiche tradizioni. I caratteri della cucina romagnola sono eminentemente contadini. Nella cucina della Riviera romagnola è decisivo l’apporto della cultura marinara. Grande è la tradizione suina, ricca di ricette. La produzione casearia di maggior pregio proviene dalle colline del cesenate.

Piatti tipici della cucina romagnola

Cappelletti, Garganelli, Gnocchi, Passatelli in brodo o asciutti, Tagliatelle, Tortelli,Strozzapreti, Patacucci e fagioli,

Salumi romagnoli, Castrato,Ciccioli di maiale,Coppa,Cotechino,Prosciutto, Salsiccia matta, Pollo-galletto arrosto, Brodetto alla marinara, Coniglio
Il nostro Chef
Consiglia
Spaghetti allo scoglio

Cozze / Vongole/ Gamberi/ Calamari

Gli spaghetti allo scoglio sono un grande classico della cucina, un primo piatto di mare in cui si assapora tutto il gusto intenso del pesce fresco.
Cozze, vongole, calamari, gamberi e gamberetti sono i protagonisti del sugo che accompagna la pasta cotta al dente. Scegliete gli spaghetti del calibro che preferite o in alternativa utilizzate un altro formato di pasta, come tagliolini o linguine; l’importante è che sia lunga per meglio accogliere il delizioso condimento che l’accompagna.

Il nostro Chef
Consiglia
Lasagne al ragù

Farina / Uova/ Carne Trita/ Passata Pomodoro

Imburrate una teglia a forma rettangolare, disponete sul fondo un po’ di ragù con un cucchiaio e poi uno strato di pasta. A seguire, aggiungete uno strato di besciamella, uno di ragù, una spolverata di Parmigiano Reggiano e, infine, un altro strato di pasta. Formate vari strati, lasciando che l’ultimo rimanga “aperto”, con una bella spolverata di formaggio Parmigiano.
Infornate quindi la teglia a 180° per circa 30 minuti e lasciate raffreddare poi le lasagne 10 minuti prima di metterle in tavola. Se volete rendere le vostre lasagne ancora più morbide e sfiziose al palato potete aggiungere un fiocco di burro ad ogni strato.

Il nostro Chef
Consiglia
Fritto misto di pesce

Calamari/ Gamberi/ Alici/ Triglie/Sarde

Il fritto misto di pesce è uno dei piatti più stuzzicanti e apprezzati di sempre: anelli di calamari, gamberi e pesciolini croccanti e profumati da fresco succo di limone. Un piatto estivo, perfetto da gustare nelle sere d’estate, magari al mare, dove i pescatori rientrano in porto con casse traboccanti di pesci di ogni tipo, luccicanti come una lama di acciaio, che si possono comprare direttamente e poi cucinare. E il fritto misto è un piatto che si può preparare a casa, seguendo qualche indicazione perché rimanga leggero e digeribile.

LA PIADINA
REGINA DELLA TAVOLA

La piadina romagnola, o anche piada, di cui piadina era in origine il diminutivo, è un prodotto alimentare composto da una sfoglia di farina di grano, strutto o olio di oliva, bicarbonato o lievito, sale e acqua, che viene tradizionalmente cotta su un piatto di terracotta, detto teglia (teggia in romagnolo), ma oggi più comunemente viene cotta su piastre di metallo oppure su lastre di pietra refrattaria chiamate testi (tëst in dialetto). È, per dirla con Giovanni Pascoli, «il pane, anzi il cibo nazionale dei Romagnoli»: in realtà, lo era innanzitutto per i più poveri. Nella Romagna interna si prepara leggermente più spessa, mentre sulla costa, ad esempio nel riminese, è tirata più sottile.

Sea Food (Demo)
Appetizerl (Demo)
APPETIZERL (Demo)
Sandwiches (Demo)
Sandwiches (Demo)
Sea Food (Demo)
Soup (Demo)
Pastry (Demo)
PRENOTA